Un talk ed una mostra per celebrare la Giornata europea della creatività a Lecce

1
220
La quarta edizione della Giornata europea della creatività  a Lecce verrà celebrata con un incontro pubblico in cui prenderanno parte due artisti e con l’inaugurazione di una mostra.
Il tutto è organizzato nell’ambito del progetto comunitario “CreArt. Network of cities fort artistic creation” promosso a Lecce dall’Assessorato alle Politiche comunitarie e giovanili con l’Assessorato al turismo e marketing territoriale.
“La ricorrenza ricade ogni 21 marzo – afferma Lorenzo Madaro, direttore artistico di CreArt_Lecce -. Ogni anno abbiamo realizzato diverse attività per favorire l’incontro tra l’arte e il pubblico, quest’anno proponiamo due appuntamenti, il primo è un talk in cui parteciperanno Matteo Fato e Luigi Massari. l’incontro è importante perché i due artisti si presentano al pubblico e parlano della loro arte, dei loro progetti. Spesso, infatti, i più si ritrovano a vedere le installazioni di opere d’arte senza comprendere fino in fondo il significato e l’intenzione dell’autore. Ecco che il talk è un invito a parlare di arte con i diretti interessati,  ed è rivolto specialmente ai giovani allievi che si ritrovano a studiare senza poter approfondire la conoscenza degli autori”.
Al talk, infatti, che si terrà sabato 19 marzo alle 10.30 presso l’Open Space di Palazzo Carafa in piazza sant’Oronzo, parteciperanno gli studenti del liceo artistico “Ciardo-Pellegrino” di Lecce. A tal proposito il direttore ringrazia la Galleria Bianconi (Milano) e liceo artistico per la collaborazione.
“L’incontro è in linea con quanto fatto in passato – continua Madaro – negli scorsi anni anche altri grandi artisti, tra questi Luigi Presicce, Francesco Arena, Sara Ciraci e Daniele D’Acquisto, hanno accettato di dialogare con il pubblico. D’altronde, se si conoscono bene i valori di un’artista si comprendono meglio le opere e automaticamente se ne riesce a capire il valore”.
Il secondo appuntamento, invece si avrà domenica 20 marzo alle 18.30, presso il Palazzo Vernazza, nel centro storico e si tratterà dell’inaugurazione della mostra di Nicholas Dima, Idume Studio (Daniele e Paolo Ferrante), Marco Musarò, Assunta Resta e Antonio Strafella.
“Sono in realtà cinque mostre personali: ogni artista, tutti selezionati con un bando pubblico del Comune di Lecce qualche mese fa, ha preso in custodia una stanza di Palazzo Vernazza, e all’interno ha inserito i propri lavori, realizzati appositamente per questa esposizione – conclude madaro -. Molti di loro sono esordienti, e tutti under 35; invito a vedere la mostra proprio per sostenere i giovani talenti e per apprezzarne le potenzialità”.
All’inaugurazione parteciperanno:
Alessandro Delli Noci, assessore alle politiche comunitarie e giovanili;
Raffaele Parlangeli, dirigente del settore programmazione strategica e comunitaria;
Luigi Coclite, assessore al turismo e marketing territoriale;
Nicola Elia, dirigente del settore cultura;
Tiziana Rucco, preside del liceo artistico Ciardo-Pellegrino, Lecce.
Fino al 3 aprile 2016, orari d’apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20. Ogni giorno (tranne la domenica) chi visiterà la mostra sarà accompagnato dagli studenti del liceo artistico Ciardo-Pellegrino della città, guide didattiche che racconteranno i dettagli del progetto e le idee sottese a ogni singola opera esposta. Le sale saranno raggiungibili dalle persone disabili grazie a un progetto coordinato da Irene De Santis.
I protagonisti del talk
Matteo Fato è nato a Pescara nel 1979. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Urbino. Nel 2012 ha concluso la residenza presso la Dena Foundation for contemporary art a Parigi; tra le altre residenze: ArtOmi (New York, 2010), Nordic Artists’ Centre Dalså (NKD) in Norvegia. Numerose le mostre personali e collettive in spazi pubblici e privati.
Luigi Massari è nato a Bari nel 1978; vive e lavora a Milano. Nel 2011 con l’artista Carlo Spiga fonda Terzo Fuoco, gruppo musicale sperimentale. Con Andrea Lacarpia ha fondato a Milano lo spazio no profit Dimora Artica, dove hanno ospitato mostre personali e progetti collettivi di diversi artisti. Tra le mostre recenti, la partecipazione alla collettiva Piccolo compendio d’istruzioni di pittura vol. II alla Galleria Bianconi (Milano).
CreArt mira a raggiungere i suoi obiettivi attraverso l’organizzazione di mostre itineranti, workshop con artisti e curatori, scambio di buone pratiche, organizzazione di programmi di residenze per artisti, conferenze e studi. La rete del progetto CreArt è costituita dalle città di Valladolid (Spagna) – capofila del progetto, Arad e Hargita (Romania), Aveiro (Portogallo), Delft (Olanda), Kristiansand (Norvegia), Kaunas e Vilnius (Lituania), Lecce e Genova (Italia), Linz (Austria), Pardubice (Repubblica Ceca), Zagabria (Croazia).

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui