Salento Review e Puglia Review: storie e immagini su carta per una terra che fa sognare

0
103

Doppia copertina e, quindi, una doppia finestra da aprire sulla Puglia e sul Salento per un viaggio alla scoperta di curiosità, personaggi, eventi e tutto ciò che rende unica questa regione sempre più apprezzata dai turisti di tutto il mondo.

Puglia Review/Salento Review: due cover ma un’anima sola. Per il lato “Puglia” abbiamo scelto un’immagine simbolica: la Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta di Lucera. Un omaggio alla città pugliese che con il suo progetto “Crocevia di popoli e culture” è stata scelta tra i dieci comuni che a marzo si contenderanno il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2026 (e che essendo tra le finaliste è diventata di diritto Capitale Pugliese della Cultura 2025). Ovviamente nelle pagine interne è riservato ampio spazio alla descrizione del progetto e alle bellezze e alla storia di questa realtà che per la sua posizione strategica è detta “la chiave di Puglia”.

Restando in Puglia, non potevano non parlare di BTM Italia che dal 27 al 29 febbraio torna a Bari, negli spazi della Fiera del Levante, per la sua decima edizione. In calendario una serie di eventi e di novità da non perdere per familiarizzare con i mille volti del turismo. Il tema scelto per questo appuntamento è “BTM PLAY – a new adaptive code”, da leggere come un appello rivolto a tutti gli attori dell’industria turistica affinché non subiscano il cambiamento  ma lo possano dominare, abbandonando i comportamenti abituali per immaginare combinazioni nuove, dinamiche flessibili e un nuovo linguaggio per “ricodificare” il senso del viaggio.

E a proposito di viaggi, FondItalia offre un contributo interessante sul nuovo modo di viaggiare al femminile, con approfondimenti sul ruolo della formazione e sulle tendenze che hanno preso piede negli ultimi mesi.

Restando in tema di tendenze, in un articolo a firma di Aurora Mastore è ampiamente affrontato il discorso relativo al nuovo modo di intendere il turismo. Anzi, i turismi, al plurale, per poter cogliere le infinite sfumature di questo comparto: dal turismo esperienziale a quello delle radici, passando per il turismo lento e dal movimento generato dai “remote workers”.

Vi faremo conoscere il nuovo volto del Pietrablu di Polignano a Mare, iconica struttura dell’altrettanto iconica catena CDSHotels, oggetto di un ambizioso restyling, e vi accompagneremo alla scoperta di alcuni borghi suggestivi, piccole chicche in cui il tempo sembra essersi fermato: Giovinazzo, Carpino e Montegrosso.

Che l’industria turistica stia vivendo un periodo di profondi cambiamenti è sotto gli occhi di tutti. E allora, come fare per essere al passo con i tempi e, soprattutto, come muoversi in un comparto in costante evoluzione, quali sono gli aspetti pratici da approfondire e quali gli errori da evitare? Ne parliamo con Alessandro Stefanio, professionista del settore che, in una lunga intervista offre una riflessione ricca di spunti e suggerimenti utili.

Un’altra intervista interessante, ma dai contenuti decisamente diversi, è quella realizzata da Marcella Barone a Mingo De Pasquale, artista trasformista ed eclettico che dopo anni di TV indossa i suoi panni preferiti, quelli di attore. Nello specifico, l’ex inviato di Striscia la notizia parla di un personaggio a lui molto caro, Pin, a suo dire un ruolo molto complesso, quello di un adulto con spettro autistico. “Per interpretarlo – dice – mi sono anche trasformato, caratterizzandolo fisicamente”.

Spazio all’arte, con un articolo sulla mostra dedicata a Caravaggio, allestita nel Castello di Mesagne, e spazio all’enogastronomia pugliese declinata in maniera originale attraverso la trasmissione “Puglia mon amour” in onda su Gambero Rosso Channel.

Tra sogno e realtà, Claudia Forcignanò ci fa vivere una magia sospesi tra la terra e le nuvole. Come? A bordo delle mongolfiere, le stesse che nei mesi scorsi hanno animato il “Canyon Balloon Festival”.

Vi presentiamo, poi, il Gruppo Garibaldi Hotels, prestigiosa realtà nazionale che per celebrare dieci anni di successi ha organizzato un momento convivile indimenticabile all’Hilton Garden Inn di Lecce.

A chiudere le pagine pugliesi è il Castello Svevo di Bari, monumento simbolo della città, nonché uno tra i più apprezzati dai turisti, al centro di un progetto di riqualificazione che lo renderà ancora più interessante.

 

In apertura del lato “Salento” vi è un lungo articolo sul Piano Strategico del Turismo e della Cultura di Lecce (prima città in Puglia a dotarsi di uno strumento così importante). Un progetto importante e ambizioso per tutta la comunità. Nella stesura del Piano, il Comune di Lecce sarà affiancato dalla società “365 Giorni in Puglia s.r.l.s.”, la stessa che organizza BTM.

Con FederTterziario approfondiamo tutte le tematiche relative al cosiddetto “silver tourism”, la nuova tendenza nel mondo dei viaggi che coinvolge i viaggiatori over 65. Per Emanuela D’Aversa, vicepresidente di FederTerziario Turismo “un’opportunità interessante e che non deve cogliere impreparati gli operatori del settore”.

Per “Focus Borghi”, proponiamo un viaggio ideale tra Corgliano d’Otranto, Cisternino e Manduria, fra tradizioni, curiosità e bandiere arancioni (quelle del Touring Club Italiano).

Uno degli argomenti più ricorrenti in questo numero è quello della formazione che con Vivosa Apulia Resort diventa qualcosa di reale e tangibile, attraverso la prima Academy Esperienziale in cui son stato coinvolti i ragazzi dell’Istituto De Viti – De Marco di Casarano.

Cultura, cibo e territorio sono i protagonisti della seconda edizione di “Yeast Photo Festival”. Eleonora L. Moscara ci introduce in quest’evento di spessore internazionale con la direzione artistica di Flavio & Frank  e Veronica Nicolardi.

Un passaggio a Otranto, per conoscere meglio Masseria dei Monaci, bellissima struttura immersa nella campagna salentina, dimora di charme in cui tradizione e bellezza incrociano i propri passi e dove il vero lusso è la semplicità.

A Lecce ci soffermiamo sull’iniziativa della Biblioteca Berabrdini che ospita le Isole Galleggianti di LAFLIS (Living Archive Floating Islands), l’archivio vivente di Eugenio Barba. Una vasta installazione interattiva che ripercorre la storia dell’Odin Teatret.

Restando a Lecce, vi portiamo nel fantastico cosmo di Palazzo BN. Eleganza, fascino e stile impeccabile sono alcuni dei tratti distintivi di questa struttura dal profilo straordinario che sorge proprio nel cuore della città.

Per le pagine dedicate al benessere, Francesca Mandese ha incontrato Carla Nataloni, guru dello Yoga Ormonale, disciplina dagli innumerevoli benefici nata in Brasile nel 1990, ma sempre più diffusa anche da noi.

Riflettori puntati su Vernole, scrigno di bellezza e cultura. Tra progetti futuri e nuove sfide, il sindaco Mauro De Carlo, ci illustra i prossimi step per valorizzare un territorio dal potenziale unico in termini umani, paesaggistici e storici.

Tra le storie originali, Sara Bellariva ne propone una che arriva da Acquarica del Capo e che ci proietta negli anni in cui esistevano ancora i cinema a luci rosse. Insieme a lei entriamo nel Cinema Lory è uno degli ultimi fortini delle pellicole erotiche che resiste alle nuove abitudini e ai cambiamenti dettati dal web e dai suoi derivati.

Per le pagine dedicate alla promozione culturale diamo spazio a SEMI di Cultura Italiae, evento di respiro internazionale organizzato a Lecce nel mese di ottobre. Un’occasione per parlare di Mediterraneo e, al tempo stesso, impareggiabile vetrina per la città.

Da Lecce facciamo un salto a Melissano per illustrarvi un’iniziativa bellissima che mette insieme musica e solidarietà. Con Raffaella Meo conosciamo da vicino il “Coro Mani Bianche”, un progetto che unisce musica, solidarietà e rispetto.

Tra le tante storie che popolano questo numero, c’è quella di Graziana Giannetta, General Manager del Grand Hotel Tiziano che si racconta a cuore aperto. La favola moderna  di una donna di successo che dopo sacrifici e tanto lavoro ha coronato il proprio sogno professionale.

Un’altra storia al femminile, da leggere tutta d’un fiato, è quella di Agnese Contini. Anzi, da ascoltare soprattutto con il cuore. “Dinamiche di volo”, il suo album d’esordio, proietta l’ascoltatore in una realtà costruita su dimensioni spazio-esistenziali leggere ma, al tempo stesso, profonde.

La stessa dimensione onirica la ritroviamo in un contesto in cui la bellezza della natura fa il paio con quella della struttura in essa realizzata. Masseria Fontanelle, a Ugento, è un esempio di cultura “slow”, dove la “lentezza” è un valore da sostenere e diffondere.

Meno lento, ma per motivi prettamente legati al tipo di iniziativa, il progetto Singolar Tenzone, la sfida culinaria tra chef che anche quest’anno è stata organizzata negli spazi del Castello di Acaya. Il tema scelto quest’anno: il Salento incontra la Spagna.

Lodevole, infine, l’iniziativa promossa dal GAL Terra d’Arneo per irrobustire e diffondere la cultura del mare soprattutto tra i più piccoli. Il libro “Lulù e il mare”, distribuito nelle scuole primarie, rappresenta una fiaba moderna dedicata ai più piccoli, “i fari sul futuro delle  nostre tradizioni”, per usare le parole di Cosimo Durante, presidente del GAL.

Anche in questo numero abbiamo dato spazio alle classiche rubriche.

Per LETTURE E LETTORI, Luca Ravenna, uno dei maggiori rappresentanti della stand up comedy italiana, consiglia David Foster Wallace; Bret Easton Ellis e Alice Valeria Oliveri.

Per SCATTI DI PASSIONE, Roberto Mariano ci fa conoscere una Lecce inedita e romantica.

Per PAROLA DI CHEF, Massimo Andrea di Maggio, chef di fama internazionale, propone un originale rivisitazione del Pancotto del Gargano.

Per COSA DOVE E QUANDO proponiamo qualche appuntamento fra teatro, musica e momenti legati al Carnevale.