Raffaele Casarano e il Locomotive Jazz Quartet sbarcano alla Mostra del Cinema di Venezia

0
244

Venezia, il cinema e la musica di Raffaele Casarano.
Un altro distintivo da aggiungere tra i successi del giovane sassofonista salentino. Casarano e il suo Locomotive Jazz Quartet saranno protagonisti alla preapertura della 71ma Mostra del Cinema di Venezia, in programma la sera di martedì 26 agosto. Il quartetto accompagnerà con l’esecuzione di musiche dal vivo la proiezione della versione restaurata di “Maciste alpino” (1916, 97’) di Luigi Maggi e Luigi Romano Borgnetto con Bartolomeo Pagano nel ruolo di Maciste). Il restauro della pellicola è avvenuto in occasione del Centenario della Grande Guerra. Si tratterà della prima proiezione pubblica alla Sala Darsena, anch’essa completamente rinnovata e ampliata da 1300 a 1409 posti.
Sono ancora impresse nella mente e nel cuore di le ha vissute le immagini e le suggestioni del Locomotive Jazz Festival, la rassegna jazz itinerante, ideata dal sassofonista salentino, che si è conclusa con il concerto all’alba di Paola Turci, presso Tricase Porto. Ed ora, per lui e per i suoi musicisti, ci sono nuove emozioni da provare.
La scelta di affidare l’esecuzione delle musiche al quartetto salentino è stata fatta dal direttore della Biennale Musica, il compositore leccese Ivan Fedele, anche direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica Tito Schipa di Lecce.“Sarà una sorta di ‘Jazz Suite’ tra musica scritta e musica improvvisata – spiega Casarano – lasciando ai musicisti la libera interpretazione di quel momento. Un viaggio dove la musica non farà altro che ‘raccontare’ emotivamente le immagini e gli stati d’animo”.
Il Locomotive Quartet è formato, oltre che da Casarano (alto e soprano sax, live electronics), da Mirko Signorile (piano), Marco Bardoscia (contrabbasso, live electronics) e Marcello Nisi  (batteria).
Dopo Venezia, giovedì 28 agosto, Raffaele Casarano insieme a Boris Savoldelli e a Marco Bardoscia sarà ospite al Ravello Festival dove il trio presenterà il progetto jazz dedicato ai Pink Floyd e intitolato “The great Jazz Gig in the Sky”. Per seguire i lavori e le esibizioni di Casarano, basta collegarsi al sito www.raffaelecasarano.com.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui