Puliamo il mondo 2015: centinaia di volontari all'opera e una nuova App per le segnalazioni

1
265

Un esercito di volontari per un intero week-end impegnati a rimettere ordine nei luoghi in cui vivono. Anche quest’anno l’adesione a “Puliamo il Mondo 2015”, la campagna di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai e che da 23 anni coinvolge migliaia di volontari per ripulire dai rifiuti spazi urbani e aree verdi è stata straordinaria. Tanti i comuni, le associazioni, gli istituti scolastici che hanno raccolto centinaia di volontari, che armati dell’apposito kit di Puliamo il Mondo (formato da cappello, guanti, pettorina e sacca) ossia la tradizionale “divisa” dei volontari dell’ambiente e buona volontà hanno ridato nuova vita ai luoghi abbandonati e invasi dai rifiuti presenti nelle proprie città.
Già venerdì 25 settembre sono stati tanti gli appuntamenti che hanno unito le città del Nord e del Sud della Penisola per una tre giorni di grande pulizia all’insegna del senso civico, della socialità e dell’integrazione.
Domani, domenica 27, sarà l’ultimo giorno. Anche se in molti altri comuni le attività proseguiranno.
Anche in Puglia volontari, cittadini e amministrazioni saranno impegnati nel ripulire le aree degradate di tutta la regione. Numerosi i Comuni che hanno aderito a Puliamo il Mondo 2015, dalla provincia di Foggia sino a quella di Taranto, passando per Bari, Brindisi e Lecce.
Parola d’ordine di questa edizione 2015 sarà: “Chi porta un amico porta un tesoro”, perché viviamo in città straordinarie, ricche di bellezza, storia, tradizioni, e liberarle dai rifiuti è un piccolo gesto che, se fatto da molti, può avere un grande peso e farci anche apprezzare con maggiore consapevolezza il tesoro di cui siamo custodi.
Ecco l’elenco dei Comuni della provincia di Lecce che hanno aderito all’iniziativa: Calimera, Carpignano Salentino, Lecce: Circolo Legambiente La Lupa, Melendugno, Minervino di Lecce, Montesano Salentino, Novoli, Ortelle, Parabita, Presicce, Ruffano, Specchia, Taurisano, Uggiano La Chiesa.
«Quest’anno abbiamo voluto dare spazio a uno degli appuntamenti di volontariato ambientale più importanti di Legambiente nell’ambito del Festival della Ruralità – commenta Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – perché attraverso un evento trasversale come questo, organizzato in un territorio come il Parco Nazionale dell’Alta Murgia che può rappresentare un laboratorio di esperienze virtuose, vogliamo sensibilizzare tutte le generazioni a porre l’attenzione su un tema delicato come quello della salvaguardia ambientale, contribuendo a diffondere una nuova consapevolezza di impegno civico, responsabilità e tutela del carattere identitario del paesaggio attraverso un’esperienza di cittadinanza attiva».
Puliamo il Mondo, l’edizione italiana di Clean up the world, è il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale che, nato a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi. Dal 1993 l’associazione ambientalista ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia e la campagna, giunta quest’anno alla sua XXIII edizione, ha registrato un numero sempre crescente di adesioni.
Per maggiori informazioni, su iniziative e comuni aderenti, si può visitare il sito di Puliamo il mondo, dove è anche possibile scoprire la nuova app di Puliamo il Mondo, realizzata per Legambiente da TerrAria e ARS ambiente, che hanno messo a frutto l’esperienza del progetto Pulizia Sconfinata per la segnalazione dei rifiuti abbandonati.
I volontari avranno a disposizione, quindi, da quest’anno, un nuovo strumento mediatico per descrivere e fotografare i momenti salienti della tre giorni di campagna. Grazie a queste testimonianze si potrà conoscere quello che migliaia di volontari hanno raccolto in ogni angolo del Bel Paese per migliorare la salute delle nostre città, proteggere i corsi d’acqua, salvare dall’incuria le aree verdi.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui