Parte domani il servizio "Salento in bus 2015"

7
561

Con le sue “tradizionali” nove linee e la novità di un maggior numero di corse sulla tratta Lecce – Torre dell’Orso – Otranto, da domani, giovedì 25 giugno e fino al 5 settembre, riparte SalentoinBus, il servizio di trasporto estivo della Provincia di Lecce che, ogni estate, offre sia ai turisti che ai residenti un rapido, comodo ed economico collegamento fra il capoluogo e le maggiori località di richiamo turistico e quasi tutti i centri, grandi e piccoli, dell’entroterra salentino.
Anche quest’anno SalentoinBus si articolerà su nove linee principali, che rappresentano i colori del marchio “Salento d’Amare”, integrate da altre linee secondarie di interesse locale, che consentono ai viaggiatori di raggiungere non solo le principali località turistiche e balneari, ma anche tutte le altre località dell’intero territorio salentino. Garantito anche il collegamento con il City Terminal di Lecce, dal quale partono le navette per gli aeroporti di Brindisi e Bari.
I risultati positivi raggiunti negli anni scorsi, i suggerimenti e le segnalazioni formulati dagli utenti, hanno consentito anche per la stagione 2015 di migliorare ancora il servizio di trasporto. Novità di quest’anno l’incremento delle corse sulla Linea 101 (Adriatica) Lecce – Torre dell’Orso, Otranto. Nei centri dei Comuni di Lecce, Gallipoli, Otranto e Porto Cesareo saranno installati i totem informativi.
Queste le nove linee principali di SalentoinBus:
Linea 101
Lecce – Torre Dell’Orso – Otranto
Linea 102
Gallipoli – Maglie
Linea 103
Maglie – S. Cesarea T. – Castro – Marina di Andrano
Linea 104
Lecce – Porto Cesareo – Gallipoli
Linea 105
Otranto – Santa Cesarea – Castro – S.M. di Leuca
Linea 106
Lecce – Maglie – Otranto
Linea 107
Lecce – Maglie – Tricase – Otranto
Linea 108
Lecce – Gallipoli – S.M. di Leuca
Linea 110
Porto Cesareo – Riva degli Angeli
A supporto del servizio di trasporto SalentoinBus sono stati attivati, una casella di posta elettronica salentoinbus@provincia.le.it, a cui inviare richieste e segnalazioni sul servizio ed un sito web (www.salentoinbus.provincia.le.it), con tutte le informazioni su orari, costi, notizie utili. Anche quest’anno, inoltre, come nella precedente edizione, si potranno fare i biglietti on line, sia utilizzando il telefono cellulare (telefonini con sistema operativo Android e Iphon), oppure scaricando da internet l’app dedicata, o ancora, direttamente dal sito internet di SalentoinBus. Basta avere un account paypal o una qualsiasi carta di credito.
Nonostante le difficoltà economiche la Provincia di Lecce e i partner del progetto non hanno voluto rinunciare all’iniziativa che anno dopo anno riscuote consensi. “Quest’anno attraverso un meccanismo molto complesso siamo riusciti a trovare alcune risorse – ha dichiarato il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone -. Riteniamo, infatti, che il trasporto sia un punto nodale del ragionamento complessivo sullo sviluppo del territorio. Continuiamo a scommettere su questo servizio. Siamo riusciti a farlo anche grazie all’intervento di soggetti privati coinvolti dal consigliere Stabile. Questa è la nostra forza: la capacità di fare gioco di squadra, di fare rete”.
E il consigliere provinciale delegato alle Politiche della Mobilità Renato Stabile ha affermato: “Pensavamo di non riuscirci, invece SalentoinBus parte domani con i migliori auspici. Non abbiamo tolto nulla al servizio, anzi abbiamo aggiunto chilometri in più di percorso, così come ci aveva chiesto qualche Comune. Dunque, ci siamo. Vogliamo dare ai turisti un ottimo servizio. Ora stiamo lavorando con gli operatori dei locali per realizzare l’altra parte mancante, quella di DiscoinBus”.
Anche l’assessore al Turismo e Marketing territoriale del Comune di Lecce, Luigi Coclite ha evidenziato che: “SalentoinBus è un’iniziativa fondamentale ed importantissima anche per la città di Lecce, lo abbiamo visto in questi anni, analizzando i flussi turistici. Lecce, quindi, è riconoscente a questa iniziativa e alla Provincia che, nonostante innumerevoli difficoltà, ha garantito il servizio anche quest’anno”.
A comunicare i dati più significativi per servizio è intervenuto il dirigente del Servizio Trasporti e Mobilità Luigi Tundo: “Nel 2014 su 72 giorni di servizio la media dei passeggeri si è attestata su una stima di 300mila. In particolare, la linea ionica è passata da 53mila passeggeri nel 2013 a 63mila nel 2014, con un aumento del 10%. La linea adriatica ha registrato l’estate scorsa ben 40mila passeggeri in totale. Tra il 2013 e il 2014, il numero medio di viaggiatori per autobus è passato da 40 a 44. Abbiamo puntato sull’efficientamento del servizio che è ormai diventato un brand del territorio salentino”.

7 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui