#parlatecidivoi: “Puglia Eco Travel”, la rete del turismo sostenibile in Salento

0
418

In un momento storico in cui viaggiare sembra diventato un lontano ricordo e l’emergenza ci porta a ripensare alla nostra attività futura, approntando i protocolli di sicurezza necessari per tutelare la salute dei turisti di domani, vi invitiamo quindi ad “unirvi in sicurezza” al nostro viaggio ideale alla scoperta di un Salento poco conosciuto e accessibile in tutte le stagioni, quello delle aree naturali, delle campagne e dei borghi: il viaggio di Puglia Eco Travel.

Sarà un viaggio fra boschi e antichi sentieri, esperienze ecologiche e a contatto con la natura in cui l’obiettivo è lo “stare bene”, per riscoprire sé stessi attraverso il piacere di una passeggiata immersi nella natura, magari in primavera o in autunno, immergendosi nel mare rigenerante di settembre, quando l’acqua è più bella, o trovando rifugio al freddo inverno in un agriturismo in cui staccare la spina e rimettersi a nuovo.

A guidarvi in questo viaggio saranno nove aziende locali che, già attive in vario modo per lo sviluppo sostenibile del territorio, hanno deciso di unirsi, scommettendo sui vantaggi dello stare in rete, ognuna con la sua peculiarità a caratterizzarla.

Punto di partenza Lecce, con la Società Cooperativa InnovAction, che ha selezionato le più interessanti realtà green del territorio attraverso un attento processo di ecorating, per poi passare da Zollino, sede del più importante centro yoga del Salento, nonché prelibato ristorante vegan, l’Agricola Samadhi. Un momento di ristoro è d’obbligo a Serrano, per abbandonarsi ai piaceri della cucina tradizionale, biologica e a KM0 dell’Agriturismo Lu Schiau. Per smaltire il lauto pasto, si riprende il cammino verso Cutrofiano, alla scoperta del Caseificio Artigianale Sciacuddri, dove fare scorta dei suoi formaggi dal sapore unico è un dovere, e si prosegue verso Tuglie, con la visita al custode di semi antichi Corrado Losavio. Da qui il viaggiatore può scegliere di proseguire il suo viaggio verso Sud, per gustare l’olio bio dell’Azienda Agricola Agrosì a Supersano e chiedere ospitalità in una delle sue caratteristiche dimore sparse in luoghi magici: per gli amanti dell’arte, consigliamo l’incantevole borgo antico di Specchia, mentre per chi non può fare a meno del mare, si può soggiornare ad Otranto o a Pescoluse, nota ai più come le Maldive del Salento. Il viaggio non può mica interrompersi qui e si procede verso Tiggiano, alla scoperta della Cooperativa Sociale Terrarossa, dove potrete assaggiare l’ottimo miele autoprodotto. Risalendo a Nord, una tappa a Gallipoli è d’obbligo e qui ad accogliervi troverete Salento Bici Tour, tour operator da anni impegnato nella promozione del cicloturismo in Puglia e Basilicata. Il nostro viaggio si conclude a Nardò, o meglio a due passi da Torre Lapillo e Porto Cesareo, nell’ Agricampeggio Le Fattizze, dove un’ampia gamma di esperienze multisensoriali vi farà ritrovare quell’equilibrio interiore necessario per fare ritorno alla routine quotidiana.

Per maggiori informazioni sui pacchetti e le esperienze di viaggio di Puglia Eco Travel, progetto finanziato nell’ambito del PSR Puglia 2014-2020 Mis. 16 Sott. 16.3.2, vi lasciamo i nostri contatti:

EMAIL: info@pugliaecotravel.it

TEL:  3205691888 / 3283627566

FACEBOOK: https://www.facebook.com/pugliaecotravel/

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/pugliaecotravel/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui