Luca Carboni in concerto per la XVII edizione dell'Alba dei Popoli ad Otranto

2
290

Torna anche quest’anno l’Alba dei Popoli, rassegna organizzata dal Comune di Otranto giunta ormai alla sua XVII edizione, che pone l’accento su Otranto come luogo simbolo del Mediterraneo, crocevia di culture, intreccio di etnie.
Una kermesse di arte, cultura, musica e spettacoli che prende spunto dalla forza simbolica esercitata dal primo sorriso del sole del nuovo anno all’Italia. La luce che giunge dall’Oriente illumina per prima proprio Otranto.
La manifestazione, sin dalla sua prima edizione nel 1999, ha visto la presenza di numerosi artisti di fama internazionale: Goran Bregovic, Franco Battiato, Eugenio ed Edoardo Bennato, Nicola Piovani, Lou Reed, Pino Daniele, Mario Biondi, Roy Paci, Avion Travel, Giuliano Palma, Nina Zilli, Stadio, Roberto Vecchioni, Max Gazzè, Alex Britti; registi tra cui Ferzan Ozpetek, Emir Kusturica, Manuel Pradal; oltre ad una lunga serie di rappresentanti istituzionali dei Paesi del Mediterraneo.
Ogni anno, la Città dei Martiri, nel periodo delle festività natalizie, programma un mese di eventi di vario genere, con la collaborazione delle Associazioni locali, rivolti a tutte le fasce d’età, dai più piccoli agli anziani.
La manifestazione è in collaborazione con Salentowebtv ed è veicolata su tutti i canali social del Comune di Otranto (Facebook, Twitter e Youtube).
PROGRAMMA
08/12/2015
ACCENDIAMO IL NATALE
L’Associazione Art’Etica aprirà le festività natalizie con questa bella iniziativa che prevede l’accensione del grande albero di Natale in piazza. Canti, musica, magia e il tanto atteso lancio della mongolfiera con le letterine dei bambini per Babbo Natale.
Largo Porta Alfonsina ore 17.00
MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO
Esposizione di oggettistica antica, hobbistica e collezionistica.
Lungomare degli Eroi dalle ore 10.00 alle ore 20.00
DAL 12/12/2015 AL 10/01/2016
MOSTRA “STATO DI COSCIENZA”
Di Christian Montagna.
Castello Aragonese
DAL 13/12/2015 AL 10/01/2016
MOSTRA “OTRANTO ALBA DEI POPOLI”
Di Andrea Farenga.
Castello Aragonese
16/12/2015
NATALE INSIEME
Serata dedicata agli ultrasettantenni di Otranto, organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione Carpe Diem. Occasione per scambiarsi gli auguri di Natale e di Buon Anno e per trascorrere insieme una serata in allegria.
Vittoria Resort ore 18.30
WWW.BUONNATALE.AMORE
Recita natalizia della sezione B e D.
Scuola dell’infanzia statale ore 17.00
17/12/2015
NATALE A COLORI
Recita natalizia della sezione A.
Scuola dell’infanzia statale ore 17.00
18/12/2015
IL NATALE DI GESÙ
Recita natalizia della sezione C.
Scuola dell’infanzia statale ore 17.00
DAL 19/12/2015 AL 31/01/2016
MOSTRA “ULIANDO ULIANDO”
A cura dell’Istituto Di Culture Mediterranee.
Il fotografo Carlo Toma ha fotografato gli ulivi estrapolandone dai tronchi molte immagini segrete ed enigmatiche. Per animarle e ri-crearle ha coinvolto cinque fumettisti che hanno rielaborato le sue foto, trasponendo su tavole a colori le figurazioni “rimaste in tronco”.
Castello Aragonese ore 16.30
19/12/2015
IN COMPAGNIA DI BABBO NATALE
Festa per i più piccini insieme a Babbo Natale e ai suoi folletti, tutto accompagnato dagli inconfondibili suoni di una cornamusa e tanto divertimento e animazione. A cura dell’Associazione Art’Etica.
Centro Don Tonino Bello ore 16.00
20/12/2015
NATALE CON IL PRESEPE
2^ edizione del concorso presepi artigianali organizzato dalla Fratres di Otranto.
Castello Aragonese ore 18.30
MERCATINO NATALIZIO CON OPERE DEL PROPRIO INGEGNO
Esposizione di originali manufatti realizzati rigorosamente a mano.
Largo Porta Alfonsina dalle ore 10.00 alle ore 20.00
VI ^ EDIZIONE DELLA “NATIVITA’ SUBACQUEA”
A cura del Nucleo Sommozzatori dell’A.V. Protezione Civile di Palmariggi.
Porto Badisco dalle ore 16.00 alle ore 19.00
21/12/2015
MARATONA DELLA VITA TELETHON
Manifestazione natalizia e scambio di auguri a cura dell’Istituto Comprensivo di Uggiano La Chiesa e in particolare della scuola di Otranto. Vi sarà una raccolta fondi da destinare alla ricerca sulle malattie genetiche di Telethon e al sostegno della campagna per la prevenzione primaria della LILT .
Largo Porta Alfonsina ore 17.00
25/12/2015
BUON NATALE
Intrattenimento con Babbo Natale e artisti di strada che distribuiranno caramelle e doni ai più piccini in una calda e suggestiva atmosfera, accompagnati da musiche natalizie.
Largo Porta Alfonsina ore 11.00
31/12/2015
NOTTE DI SAN SILVESTRO
Una vera e propria festa musicale con dj, animazione, divertentismo il tutto in una location d’eccezione e con la direzione artistica di Carlo Gallo.
Sul grande palco dell’Alba dei Popoli si alterneranno i Dj del Papete Beach di Milano Marittima, di Radionorba, i dj locali e l’ospite internazionale di musica dance Sagi Rei.
Largo Porta Terra dalle ore 22.00
SPETTACOLO PIROTECNICO
A mezzanotte
IN QUEST’ALBA DOVE RICOMINCIA IL TEMPO
Rassegna a cura del Centro di Educazione Ambientale “Terre di Enea” con il Club Unesco di Otranto e Legambiente.
”Poesie Adriatiche”: teatro di strada curato dall’attore Renato Grilli che narrerà il percorso poetico adriatico da Trieste ad Otranto, da Capodistria a Valona.
“Capodanno bioetico”.
”Odissea per Soprano e voce recitante”: spettacolo New Gothic in lingua originale greca e latina con Yoni Berio e Antonio Infantino (musiche), Daniela Tamborino, Maristella Martella e le danzatrici di Tarantarte.
”Fiaccolata dell’Alba dei Popoli”: aspettando l’alba.
“Sound Design”: azioni di sound design con musica clubbing e new age a cura di Buck Dj e Anima Mundi.
”In quest’alba dove ricomincia il tempo”: Roberto Cotroneo leggerà un poemetto originale di circa 700 versi da lui scritto.
“Colazione bioetica”: allo spuntar del sole.
Faro di Palascia dal tramonto all’alba
01/01/2016
CONCERTO PER LA PACE
L’iniziativa rientra nell’ambito della rassegna Negroamaro/Fineterra promossa dall’Istituto di Culture Mediterranee. La “Floating art orchestra”, composta da musicisti provenienti da tutto il Mediterraneo, si esibirà sul grande palco di Otranto il primo giorno del nuovo anno, nella 49esima Giornata Mondiale per la Pace.
La “Floating art orchestra” è un progetto speciale della BandAdriatica e per l’occasione ospita le straordinarie voci di Tosca (Italia), Savina Iannatou (Grecia) e Saba Anglana (Etiope), i musicisti Rony Barrak (Libano), Nure Dlovani (Armenia), Deniz Koseoglu (Turchia), Christine e Yousef Zayed (Palestina), Rachele Andrioli e l’ensemble Sule (Salento). L’orchestra è ideata e diretta da Claudio Prima, le coreografie sono di Stefania Mariano e Antonella Boccadamo.
Vi sarà inoltre la partecipazione straordinaria del tenore di fama internazionale Sabino Martemucci e della sua Apulia Symphonic Orchestra.
Largo Porta Terra ore 21.00
1^ REGATA DELL’ANNO
VI edizione della prima Regata dell’Anno. Le imbarcazioni del Campionato Invernale “Più Vela Per Tutti” saluteranno il 2015, in anteprima nazionale, con una veleggiata-regata che partirà dal Porto di Otranto e raggiungerà una boa posizionata ad est del Faro di Capo d’Otranto, doppiando così Punta Palascia, il punto più ad est d’Italia.
Partenza dal porto di Otranto ore 11.15
02/01/2016
LUCA CARBONI IN CONCERTO
Largo Porta Terra ore 21.00
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “IL GIARDINO PERSIANO”
Di Chiara Mezzalama.
Castello Aragonese ore 16.30
03/01/2016
MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO
Esposizione di oggettistica antica, hobbistica e collezionistica.
Lungomare degli Eroi dalle ore 10.00 alle ore 20.00
06/01/2015
ARRIVA LA BEFANA
Musica, animazione e artisti di strada con le Befane che distribuiranno caramelle e piccoli doni a tutti i bambini.
Largo Porta Alfonsina ore 11.00
09/01/2015
COMMEDIA “LU POURU PAULU”
A cura de “Teatranti delle Orte”.
Salone Maestre Pie Filippini ore 18.30
ANTEPRIMA
1° gennaio 2016
In quest’alba dove ricomincia il tempo
L’ora è attorno alle 6.00 del mattino. Il luogo è il Faro della Palascìa. Il giorno non può che essere il primo di gennaio. Il primo giorno dell’anno. Di questo 2016 che sta per arrivare. La Palascìa, punto geografico più orientale d’Italia, per tutti noi ha un forte significato simbolico e culturale. Lì, Roberto Cotroneo, un autore che con Otranto ha un rapporto profondissimo, per aver scritto un romanzo che ha fatto il giro del mondo, e racconti e saggi e letture nel corso di questi vent’anni, leggerà un testo. Un poemetto di circa 700 versi, pensato per la Palascìa e sui cui ha lavorato per alcuni anni. Il poemetto è sulla contemporaneità, sul nostro vivere quotidiano, sulle nostre paure, sulle nostre speranze e su un tempo che ci è dato che è un tempo contraddittorio e complesso, con cui tutti dobbiamo fare i conti. Un testo pieno di speranza ma anche spietato, nitido ma a tratti anche poetico e sospeso. Perché come ha scritto Roberto Cotroneo, «l’oriente è l’inizio», sempre.
Il poemetto si intitola: In quest’alba dove ricomincia il tempo. Ed è proprio questo che tutti noi dobbiamo fare a chiusura di questo 2015: ricominciare il tempo. Ricominciare con tutte quello che ci portiamo addosso e tutto quello che vorremmo.
Roberto Cotroneo comincerà a leggere, dalla terrazza della Palascìa, che nel cielo ci sarà ancora un po’ di notte, per concludere, circa mezz’ora dopo con la luce del primo giorno.
Rassegna a cura del Centro di Educazione Ambientale “Terre di Enea” con il Club Unesco di Otranto e Legambiente.
Concerto per la pace
In un momento storico di grande disorientamento la musica si fa veicolo di pace e dialogo interculturale. Una grande orchestra composta da musicisti provenienti da tutto il Mediterraneo si incontra il primo giorno del nuovo anno, nella 49esima Giornata Mondiale per la Pace, a Otranto, luogo simbolo della commistione delle culture del Mar Mediterraneo, dopo che la situazione politica internazionale ne aveva impedito l’esibizione a Betlemme e ad Hajfa. La Floating art orchestra è un progetto speciale della BandAdriatica, formazione salentina dalla vocazione internazionale che da tempo è impegnata nell’indagine dei rapporti fra le musiche del mediterraneo ed è promosso e sostenuto dall’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce e dalla Associazione per la Vita e per la Pace di Bologna.
La Floating art orchestra per l’occasione ospita le straordinarie voci di Tosca (Italia), Savina Iannatou (Grecia) e Saba Anglana (Etiope), i musicisti Rony Barrak (Libano), Nure Dlovani (Armenia), Deniz Koseoglu (Turchia), Christine e Yousef Zayed (Palestina), Rachele Andrioli e l’ensemble Sule (Salento).
Le coreografie saranno di Stefania Mariano e Antonella Boccadamo che cureranno una ricerca sulla gestualità tradizionale in chiave contemporanea. L’orchestra è ideata e diretta da Claudio Prima, organettista salentino esperto di musiche “di confine”.
L’orchestra propone un repertorio che, partendo dalla tradizione musicale salentina e adriatica, giunge fino agli estremi lembi del Mediterraneo per ritracciare il filo rosso che lega le musiche mediterranee, alla strenua ricerca delle radici comuni. Nel tempo della divisione e della confusione, nella Babilonia moderna dell’incomunicabilità e del razzismo, la musica rende possibile la comprensione e lo scambio, praticando l’idea di appartenenza alla stessa storia, la storia dei popoli straordinari che hanno reso grande il Mar Mediterraneo.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui