Letture e scoperte. Nuovo appuntamento, domani, con la camminata letteraria di “Spaesamento”

0
249

Nuovo appuntamento, domani, a Marina di Andrano, con la passeggiata letteraria organizzata nell’ambito di “Leggere tra due mari”, progetto attraverso il quale un ampio partenariato locale, coordinato da Libera Compagnia Teatrale Aradeo e Amici della Biblioteca di Tuglie, sta promuovendo il ruolo sociale delle biblioteche pubbliche salentine, con il sostegno di Fondazione CON IL SUD e Centro per il libro e la lettura e il patrocinio di Aib-Associazione italiana biblioteche.

“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”, scriveva Marcel Proust. E sarà questo il senso della giornata di domani.

A partire dalle ore 10 la lettura e i libri arriveranno in riva al mare, con un percorso che partirà dalla Grotta Verde e che si snoderà per 4 chilometri tra il lungomare delle Agavi, il porticciolo e le stradine che si inerpicano verso l’entroterra. La camminata prende il nome di “Noi, il mondo e l’immaginazione. Spaesamento” e trae la sua fonte d’ispirazione dal libro “Gli Uomini Nuovi” di Maira Marzioni, edito da Anima Mundi Otranto. È organizzata con la collaborazione de La Scatola di Latta, associazione di promozione sociale che da anni promuove passeggiate civico-culturali nei paesi e nei paesaggi del Salento (si consiglia di indossare scarpe da ginnastica/trekking e abbigliamento comodo, per info: 380/7936929).

Ad essere coinvolta è l’intera Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso, partner del progetto. «La passeggiata è dedicata al viaggio, al mare, alla terra, al cielo, all’approdo, agli occhi “sconosciuti”, alla scoperta, all’accoglienza e alle “quotidiane epifanie” – spiegano Ermanno Serratì e Martina Stefanelli, operatori culturali selezionati con bando pubblico dall’Unione per lo svolgimento di questa azione -. Ci concederemo tredici minuti per contemplare il mare e godere del suo abbraccio e delle sue carezze. Dopo, ci dirigeremo verso mete sconosciute e percorremmo l’incantevole lungomare delle Agavi con vista mare, campagna, sfiorando giovani muretti, casette semi-abitate, lidi addormentati e proveremo come sempre a perderci e ritrovarci fino a quando l’entusiasmo ci accompagnerà».

Ognuno è invitato a portare letture marine, storie di confine, riflessioni. “Spaesamento – è scritto nel libro di Maira Marzoni – è quello che prova una persona quando arriva in una terra sconosciuta; lo stesso che prova un’altra quando nel suo paese, in cui tutto è conosciuto, arriva qualcosa o qualcuno che ne cambia l’immagine quotidiana. Forse allora quello che ci unisce è proprio questo: avere i piedi appoggiati sopra una terra che cambia. Da questa coscienza comune devono rinascere relazioni nuove, da costruire insieme, trasformando la paura in richiamo ancestrale alla scoperta. Crediamo che ogni spaesamento contenga in sé la possibilità di una conoscenza diversa dei luoghi, delle persone, della nostra stessa esistenza. Ogni spaesamento invita ad abitare di nuovo, ad accorgersi nuovamente di quello che percepiamo come scontato, fino a non vederlo più”.

È, questo, l’ottavo di dieci appuntamenti che rientrano nell’azione “Letti in piazza”, che nell’ambito di “Leggere tra due mari” propone letture pubbliche ad alta voce con finalità di promozione interculturale, anche attraverso iniziative di prestito locale e suggerimenti di lettura, attraverso modalità nuove, che superino la disaffezione al libro soprattutto tra i più giovani.

Porticciolo Marina di Andrano
Marina di Andrano