LECCE CITTA’ DELLA LETTURA

3
371

“Leggere di più – ha affermato l’assessore al Turismo e Marketing territoriale, Spettacoli ed Eventi, Luigi Coclite – rende le persone migliori: è questo lo spirito che ha dato vita a tale evento. Sarà l’occasione per realizzare alcuni progetti interessanti: confrontarsi con autori di libri e discutere di letteratura ma anche di avvicinare la gente al mondo della lettura e della letteratura. Sono certo che il Festival rappresenterà un momento di crescita per la città e per la comunità leccese. Si tratta della prima iniziativa legata a Lecce Capitale Italiana della Cultura 2015”
“Possiamo diventare realmente la città della lettura – ha spiegato il titolare di Liberrima Maurizio Guagnano – grazie anche a questi due nuovi elementi trainanti per il Festival( il non lettore e il lettore inconsapevole) e al concetto forte di accessibilità che ha caratterizzato tutto il percorso legato a Lecce2019”.
FESTIVAL PER IL NON LETTORE E PER IL LETTORE INCONSAPEVOLE
È un progetto nato per promuovere la lettura ai lettori e non lettori in tutti i luoghi della lettura,
dalle biblioteche, alle scuole, alle librerie, ai circoli culturali, alle piazze, luoghi questi ultimi
d’incontro e di aggregazione per eccellenza. Il Festival si colloca all’interno degli eventi programmati
per Lecce Capitale Italiana della Cultura 2015, nella convinzione che la cultura è
leva strategica di sviluppo sociale ed economico di un territorio. L’iniziativa si rivolge, quindi,
oltre che al pubblico locale anche al turista e al viaggiatore che frequenta abitualmente il
nostro territorio.
Flaubert diceva: “Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi per
istruirvi. No, leggete per vivere.” È proprio questa citazione ad aver fortemente ispirato tutto il
festival, dedicato in buona parte all’ascolto della lettura come piacere da scoprire e riscoprire. Il
lettore inconsapevole e il non lettore rappresentano in Italia la fascia più numerosa di persone
che, pur non leggendo narrativa e saggistica, comunque leggono. Sono loro i potenziali futuri
lettori che devono essere coinvolti e motivati, incontrando il libro anche per caso, ascoltandolo
in piazza, in libreria, sul lobus o in un caè.
Il lettore “forte”, appassionato, potrebbe invece diventare lettore-messaggero e trascinatore di
nuovi lettori.
“PIAZZE DEL LIBRO” NEL “MAGGIO DEI LIBRI”
Il “Maggio dei Libri” è un importante campagna nazionale promossa dal
Centro del Libro e la Lettura (Cepell), dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo,
in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori, sotto l’Alto Patronato del Presidente
della Repubblica e col patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. La
manifestazione si avvale anche del supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri,
della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, dell’Unione delle Province
d’Italia e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI). Quest’anno il CEPELL insieme
all’ANCI hanno scelto Lecce tra le 18 “Piazze del Libro” che per il 2015 promuovono i libri e
la lettura con delle “Librerie Aperte”.
Piazza Sant’Oronzo è la “Piazza del libro” a Lecce dal 21 maggio al 2 giugno 2015.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui