Le ville, come diamanti sulla costa

0
336

Incastonate come diamanti sulla costa, le ville di Santa Maria di Leuca sono una lunga passeggiata nell’architettura salentina di un tempo. Costruite tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, sono il risultato, forse, di una sorta di gara tra le famiglie nobili del Salento a chi riusciva a stupire di più.
Le ville si caratterizzano per una struttura architettonica abbastanza complessa e molto elegante, con colonne e porticati affacciati su giardini a prato inglese. Di alcune si può ammirare solo la cancellata anch’essa, molto spesso, originalissima. Al di sopra è facile intravedere, quasi sempre, delle torrette o piccole cupole, elementi che arricchiscono le ville stesse, alcune realizzate quasi a voler assomigliare a un castello. Presentano, inoltre, un ammasso di stili architettonici tra i più estrosi e originali che, soprattutto nel dettaglio, ripropongono le diverse fasi operative di cantiere e denunciano una vivace dialettica tra idea e realizzazione. La collaborazione tra progettista e maestro scalpellino era infatti molto stretta affinché ogni villa fosse costruita con stilemi sempre più ricercati e soprattutto differenti tra loro. Queste ville ci riportano ad una Leuca d’altri tempi, quella cioè del “dolce vivere all’aria aperta”, tanto che conservano ancora oggi quella punta di “snobismo” che le viene proprio dall’orgoglio della propria storia e dalla consapevolezza della propria bellezza. Infatti, le magnifiche dimore che punteggiano la costa di Leuca, appartengono ai più diversi stili e andrebbero osservate, come suggerisce Cesare Brandi , “né con occhio distratto né col cuore altrove”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui