La Puglia dei grandi eventi

0
292

Una stagione di grandi eventi per il rilancio territoriale. La regione Puglia ha messo a punto uno strumento grazie al quale sarà possibile realizzare momenti di interesse culturale, artistico, espositivo, di spettacolo, sportivo ed enogastronomico. Si tratta di un avviso pubblico, rivolto a soggetti pubblici e privati, lanciato dal Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, in stretta collaborazione con l’Agenzia Regionale del Turismo (A.Re.T.) Pugliapromozione, il Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio regionale per le Arti e la Cultura, la Fondazione Apulia Film Commission e, a tal fine, va a completare il Media Plan regionale avviato nei giorni scorsi dalla stessa Pugliapromozione.

Lo scopo è quello di  effettuare una ricognizione finalizzata a definire un calendario, annuale e/o pluriennale, di grandi eventi e valutarne l’inserimento e l’eventuale sostegno, anche finanziario, nella programmazione operativa definita dal Dipartimento e dai suoi Enti partecipati, nell’ambito di un palinsesto unico e integrato di attività funzionali alla ripartenza e al rilancio del sistema turistico-culturale pugliese, dopo la grave crisi generata dalla pandemia da COVID-19.

Sulle orme del Piano Strategico del Turismo “Puglia365” (e del Piano Strategico della Cultura “PiiiL Cultura in Puglia” la  Regione Puglia intende rafforzare la strategia di promozione del brand Puglia come destinazione turistica attraverso i grandi eventi, in grado di arricchire e diversificare l’offerta turistico-culturale regionale. Una scelta che rivolge lo sguardo anche alla destagionalizzazione e all’internazionalizzazione, creando le condizioni affinché il viaggio rappresenti un’occasione di richiamo mediatico, attrattività turistico-culturale, incoming e sviluppo del Territorio.

<<Vista la gran voglia di Puglia che percepiamo intorno a noi, con questa call vogliamo intercettare grandi manifestazioni culturali, artistiche, di spettacolo, sportive, enogastronomiche, etc. in grado di veicolare con particolare efficacia, dopo la pandemia, l’immagine della Puglia, delle sue bellezze e dei suoi attrattori naturali e culturali, nonché dei suoi variegati prodotti turistici – afferma  il direttore del Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia, Aldo Patruno -.  Grandi eventi caratterizzati da unicità, prestigio, visibilità e anche importanti investimenti sul territorio da parte dei promotori in termini economici, organizzativi e di impatto sul pubblico e sui canali mediatici;  questi grandi eventi devono trasmettere e diffondere l’ispirazione di un viaggio per “(re)innamorarsi della Puglia”, alla (ri)scoperta di luoghi e scorci unici non adeguatamente conosciuti – la “Puglia che non ti aspetti” – ; creando idonee interconnessioni con il territorio, accrescendo l’appeal della Puglia e favorendo così il rilancio della nostra Regione in Italia e nel Mondo>>.