La poesia diventa fumetto per parlare di Xylella

0
343

Una poesia a fumetti sugli alberi secolari del Salento colpiti dalla Xylella.

A firmarla è la poetessa di origine salentine Simonetta Longo, condirettore della storica rivista letteraria “Il Segnale” di Milano.

“La sindrome dell’ulivo” è un libretto dalle inconfondibili sfumature artistiche sugli ulivi del Salento, declinato in maniera del tutto originale: la caratteristica del testo dato alle stampe è quella di essere strutturato come un fumetto. Una scelta inusuale, questa, con cui l’autrice si rivolge soprattutto ai più giovani, ma anche ad un pubblico più vasto, e che nasce dall’esigenza di trasformare in immagini i propri versi.

«Narrare la tragedia degli ulivi secolari eradicati a causa della Xylella fastidiosa – sostiene l’autrice – equivale a mostrarne anche le immagini, non necessariamente attraverso un reportage fotografico con didascalie, ma utilizzando l’essenzialità di un disegno che assume i tratti della xilografia (la cui matrice per la stampa è di legno)».

Attraverso versi lapidari come le pietre della Puglia e la grafica (realizzata al computer da Simonetta Longo insieme al critico letterario Mario Buonofiglio), le radici degli ulivi diventano un simbolo dello sradicamento dalla propria amata terra, della migrazione e della fuga sapendo di non poter forse più ritornare. L’immagine di un Salento desertificato, abbattuti gli alberi, si fa deserto di memoria, che ha a che fare inesorabilmente con la poesia stessa: «perché un albero / – proprio come un verso – / non ha difese / o vie di fuga».  

Il manoscritto, fuori commercio, è stampato in edizione limitata. È possibile contattare via email l’autrice all’indirizzo mail: simonetta.longo@gmail.com. Lei stessa provvederà ad inviare gratuitamente in Italia la plaquette fino ad esaurimento delle copie.