La cucina multiculturale di Alessandro Pascali, chef appassionato e creativo, genio dell’autenticità e della sperimentazione

0
76

Non c’è creatività più grande di chi sa comporre, come un eccellente musicista, note saporite tradotte in piatti indimenticabili.

È questo il tratto distintivo di Alessandro Pascali, executive chef di Zéphyr Restaurant, splendida realtà dell’altrettanto splendida Fiermontina Luxury Home, antica masseria seicentesca immersa in un antico uliveto, circondato dalle Mura Urbiche, trasformata in dimora esclusiva nel centro storico di Lecce.

Appassionato, curioso, viaggiatore indomito alla ricerca di nuove consapevolezze, Alessandro Pascali, dopo esperienze accanto a grandi nomi stellati, come Alain Ducasse, Carlo Cracco e Stefano Baiocco, è rientrato nel Salento con la mente aperta di chi ha viaggiato tanto e con quel bagaglio di personalità, precisione, estro e creatività, che rendono i suoi piatti una vera sorpresa. Come quelli che propone agli ospiti del ristorante (che dallo scorso anno è aperto anche agli ospiti esterni). Alici e pomodori confit; Aglio, Olio e peperoncino con sashimi di tonno, gelato all’aglio e germogli di basilico, Cous Cous alla Gallipolina; la Capasanta arrostita su pappa di pomodoro mantecata al pecorino, con spuma di pomodori e condimento alla pizzaiola e come dessert la Dolcezza d’Oriente, shebakia glassata al miele e crema al sesamo, con soffice al limone e youzu.

Chef Pascali impreziosisce le sue creazioni con germogli e fiori eduli che ha imparato a coltivare e abbinare durante i 7 anni accanto allo chef stellato Stefano Baiocco.

Assaporare i suoi piatti è un’esperienza totalizzante, di quelle che coinvolgono tutti i sensi: belli da vedere, ottimi da gustare, sono un inno alle emozioni vere. Se a tutto questo si aggiunge anche il contesto glamour ed elegante come quello della Fiermontina, esempio di  quell’eleganza senza tempo fatta di intrecci fra culture diverse amalgamate dall’appassionante storia dei suoi protagonisti, il gioco è fatto.

L’atmosfera intima e accogliente, la discreta cortesia dello staff, la prelibatezza dei piatti esaltati da ottimi vini e lo sguardo che incontra solo bellezza  e natura, rendono tutto più suggestivo e unico.

Emozionarsi è d’obbligo.