Il mare a portata di…bus

0
186

Parte puntuale anche quest’anno il servizio di trasporto pubblico del Comune di Melendugno. Dal 1° luglio al 30 settembre sono attivi i due servizi che assicurano la mobilità di residenti e turisti su tutto il territorio melendugnese.

Per viaggiare comodamente tra le cinque marine, anche quest’anno è stato predisposto Mare in Bus, il servizio di trasporto pubblico ecologico.

Quattro mini bus elettrici da 14 posti ciascuno, suddivisi da barriere di plexiglass nel rispetto delle norme anti-Covid, copriranno le tratte tra le marine per otto ore, ogni giorno, fino al 30 settembre. Il tragittosi snoderà da Nord a Sud, lungo la litoranea adriatica, con fermate a Torre Specchia, San Foca, Roca, Torre dell’Orso e Sant’Andrea.

Dal mare all’entroterra e viceversa, invece, ci si può spostare con Terra-Mare in Bus. Un apposito pulmino da 7 posti, uno dei quali riservato ai diversamente abili, collegherà le località dell’entroterra – Melendugno e Borgagne –  alle marine.

Il servizio, che s’interseca con Salento in Bus, promosso dalla Provincia di Lecce, è attivo tutti i giorni dalle ore 9.15 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00, festivi inclusi. Ha il costo di 1 euro per tratta ed è gratuito per i possessori di Melendugnocard.

«In prospettiva di un’estate un po’ difficile sotto molti aspetti, anche quest’anno l’Amministrazione Comunale ha attivato i servizi per i turisti che ci raggiungeranno- ha affermato Angelica Petrachi, delegata alle politiche turistiche e ambientali del Comune di Melendugno –  il Mare in Bus e il Terra-Mare in Bus partiranno domani e sono stati predisposti di tutte le misure di prevenzione anti-Covid per far viaggiare in tutta sicurezza e tranquillità turisti e residenti. Anche i servizi informativi, gli IAT, sono stati avviati a supporto del turismo dal 27 giugno, mentre dal 2 luglio si darà il via al piano di salvataggio per rendere sicura la balneazione nelle nostre spiagge».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui