Fore, core e fantasia: ossia come riqualificare le zone rurali con creatività

2
256

Domenica tutti in campagna, nel feudo di Alliste, con amore e creatività. Per dirla come gli organizzatori, domenica 13 dicembre sarà una giornata tutta “Fore e core”, durante la quale i partecipanti non si dedicheranno lavori ordinari di raccolta o di cura dell’orto, ma grazie alla loro fantasia e creatività si rimboccheranno le maniche per riqualificare e riarredare una zona di campagna, fino a poco tempo prima ridotta a discarica a cielo aperto.
“Il progetto è nato dal gruppo di cittadini “Felline, un parco nell strade di campagna” da sempre impegnato nella segnalazione e sensibilizzazione sulle discariche abusive che purtroppo continuamente compaiono nelle nostre campagne – raccontano gli organizzatori -. È stato poi il Comune di Alliste a supportare l’iniziativa e a creare la rete e la sinergia con altre organizzazioni presenti sul territorio, tra cui Staiterraterra, il coworking agricolo che proprio su Felline ha avviato da diversi mesi un percorso di agricoltura sociale”. Per la giornata sono state interessate diverse associazioni che operano sul territorio, tra le quali anche Staiterraterra, il coworking agricolo che proprio su Felline sta portando avanti un progetto di agricoltura sociale.
L’appuntamento è quindi per domenica 13 dicembre, dalle 9,30 alle 13 circa: “la zona interessata sarà Tajate a Felline (via vecchia per Ugento) e altre piazzole su cui sono già state fatte attività di bonifica da parte del Comune -continuano -. Durante la giornata, con l’aiuto di giovani designer, i partecipanti potranno creare dei piccoli elementi di arredo e di allestimento partendo da materiale di recupero. L’arredo allestirà le piazzole e rappresenterà il risultato di un lavoro collettivo di FORE e CORE (amore per la campagna, appunto) sperando di dissuadere eventuali altri atti vandalici”. Inoltre, l’associazione LAB62 terrà dei laboratori specifici per i bambini che potranno portare a casa il risultato dei loro lavori. Per tutti la partecipazione è gratuita.
L’invito a partecipare è rivolto a tutti coloro che vorranno essere protagonisti di una mattinata e che grazie alla propria fantasia e buona volontà potranno riappropriarsi della terra che vivono, delle strade che percorrono e dell’aria che respirano.
“I colori si mischieranno ai materiali, le idee ai sentimenti, la terra alle mani, in un Fore e Core che significa partecipazione, co-progettazione, ecologia e creatività condivisa. E questa è solo la prima di una serie di giornate dedicate alla rigenerazione rurale che andranno avanti sino all’inizio dell’estate – promette il gruppo promotore -, le prossime iniziative avverranno con cadenza mensile. Stiamo preparando un calendario e se qualcuno vorrà suggerirci un’idea può contattarci tranquillamente”.
Info: staiterraterra@gmail.com.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui