Feste a tema e viaggi: come trascorrere la notte di Halloween

2
385

La notte più terrificante e divertente allo stesso momento è vicina! Parliamo della notte di Halloween, la festa di origini celtiche che ormai ha preso piede anche qui in Italia.
Le popolazioni celtiche erano solite festeggiare l’ingresso dell’inverno nella notte tra il 31 ottobre e il primo novembre, attraverso diversi riti propiziatori. Come ad esempio delle processioni che terminavano con l’accensione di un fuoco, ogni partecipante, poi accendeva una propria torcia. Era credenza, inoltre, che nella notte del 31, le anime dei morti tornassero di nuovo sulla terra, per far visita ai cari rimasti in vita.
Credenze comunque lontane dalla cultura e dalle tradizioni italiane. I battibecchi tra le due fazioni, i contrari e i favorevoli, però, lasciano ormai il tempo che trovano: è indubbio che tutti, dai più piccoli ai più grandi, abbiano subito il fascino di questa festa e dell’alone di mistero che la caratterizza. E basta poco per capirlo, in questo periodo tutto è a tema: le vetrine dei negozi sono appositamente addobbati; si organizzano serate in maschera; le tavole vengono imbandite con bellissimi e gustosi dolcetti. Senza poi tralasciare le immancabili zucche intagliate, che sbucano ovunque.
A questo punto, i detrattori non possono che deporre le armi e provare ad entrare nell’atmosfera. Magari partecipando a feste dark e tenebrose, scegliendo con cura vestiti horror. Chi ama viaggiare, invece, potrebbe pensare di festeggiare in modo unico e alternativo, prendendo parte agli eventi organizzati in Europa o addirittura nel mondo. Anche in Italia c’è l’imbarazzo della scelta su dove andare. Qualche consiglio: vale la pena visitare i 23 castelli del Ducato di Parma e Piacenza (castellidelducato.it) che si aprono al pubblico per l’occasione; oppure la XXI edizione di “Halloween celebration”, a Borgo a Mozzano (Lu), dove si propone un ricco programma con tanto di show e rievocazioni horror. A Manciano (Gr) si celebra la Festa delle Streghe Montemerano. A Manfredonia, invece, il 31 ottobre e il 2 novembre è in programma il “Ghost Tour” solo per chi non teme i fantasmi.
Per conoscere tutte le feste a tema organizzate nel Salento potreste collegarvi al sito www.365giorninelsalento.it.
Rimanere in casa potrebbe essere un’alternativa, valida solo se si ha un buon libro da leggere o un film da vedere. A tema, possibilmente. Un titolo tra tutti: “La notte dei morti viventi”, naturalmente.
E voi, come trascorrerete la notte di Halloween?

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui