Esordio da solista per Manufunk

0
90

Si intitola “Non ho lavato la macchina” ed è il singolo d’esordio di Manufunk, al secolo Emanuele Pagliara, talento salentino che vanta collaborazioni prestigiose, come quelle con Roy Paci & Aretuska, Fiorella Mannoia, Tonino Carotone, Frankie Hi Energy, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Teresa De Sio, Negrita, Apres La Classe, Bunna, Albrosie, dj Gruff, Valerio Jovine, Roberto Angelini, NItto, Emma Marrone, Negramaro, Manu Chao, Boomdabash (con i quali registra le chitarre dell’album Superhereos e del singolo “L’importante”).

Un bagaglio ricco di esperienze che lo ha proiettato nel firmamento dei migliori chitarristi italiani e, dopo tante collaborazioni, il 2020 è l’anno della svolta. Fonda “La Funkeria Records srls” che nasce come casa di produzione ed etichetta indipendente. Contemporaneamente dà il via al suo progetto solista con lo pseudonimo di Manufunk, percorrendo un cantautorato electro/funk con sfumature indie. Le stesse che ritroviamo nel suo primo singolo, “Non ho lavato la macchina” prodotto da Manufunk e Alexdrodid per Funkeria Records, suonato (moog) da Ruspa, mixato da Alex Fazzi, masterizzato da Giovanni Versari, promosso da Molly Arts Live e distribuito su tutte le piattaforme digitali da Artist First.

Questa canzone racconta una serata estiva piena di quelle emozioni provate durante un incontro imprevisto ad una festa, un colpo di fulmine per un volto che non avrà mai un nome. La serata poi finisce e si ritorna a casa in macchina con la voglia di conoscere l’identità di quella persona che si aggrappa ai pensieri di un’alba che compare all’orizzonte.

Il sound del brano è spinto da un synth che ricorda i suoni retrò/wave e da una cassa pop accattivante.

“Io non ho voglia di morire stasera/ non ho lavato la macchina/ se me lo chiedi io ti compro la luna/ o almeno quella di plastica/ Ma dov’è? Ma dov’è? Il tuo nome dov’è /Ma qual è? Ma qual è? L’ho cercato più volte/ e non è ma non è il tuo nome non è/ ma qual è? Ma qual è? /L’ho trovato ma non eri tu e dopo ti cerco di più/” canta Manufunk nel ritornello che risuona nelle orecchie come una hit estiva.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui