BTM: sostenibilità, destagionalizzazione, formazione. I nuovi modelli di business e promozione, nel solco della “green vision”

0
139

Ci sono appuntamenti nati per scandire il passaggio da una stagione all’altra, date da segnare in rosso sul calendario, come fossero feste da celebrare con spirito di partecipazione e coinvolgimento emotivo. BTM – Business Tourism Management rientra in questa categoria di eventi, con la sua inconfondibile organizzazione proiettata a mettere in risalto tutto ciò che ruota attorno all’universo del turismo: accoglienza, hospitality, formazione, informazione, promozione, aggiornamento, approfondimento, esposizione e tanto altro ancora. Una vetrina delle eccellenze in cui tutti sono protagonisti, il luogo ideale dove far incontrare domanda e offerta per dare slancio ad uno dei settori strategici per l’economia nazionale. Dopo due anni di stop forzato tornano gli eventi in presenza e, tra essi, anche BTM Puglia, tra i principali appuntamenti di promozione del turismo del sud Italia. Nuove energie e nuovi spazi per questa iniziativa, nata 8 anni fa a Lecce per volontà del suo CEO & Founder Nevio D’Arpa, e che quest’anno fa il suo esordio a Taranto.

Dal 6 all’8 aprile la Città dei due Mari ospiterà il gotha del turismo internazionale: buyer, seller, relatori, esperti, personalità di spicco, imprenditori, professionisti ma anche semplici curiosi, perché una delle doti di questa manifestazione sta nella sua trasversalità,  nel suo essere accessibile a chiunque, come un’agorà senza frontiere.

Panel, speech, talk, incontri formativi, convegni e tutto ciò che va a completare un programma ricco come non mai, formano la struttura di questa edizione che guarda alle esigenze del singolo e, al tempo stesso, della comunità.

Il filo conduttore di quest’anno è legato al pensiero “green”, parola chiave che apre le porte del nuovo modello di turismo e della” new vision” ad esso collegata.

<<L’obiettivo – spiega Mary Rossi, BTM Event Manager –  è far sì che si possano creare le condizioni per una connessione proficua e duratura con la natura, con la bellezza del mondo circostante rispettando e proteggendo, anche quando si è in viaggio, tutto ciò che ci circonda. In seno a BTM, grazie al contributo del comitato scientifico, saranno indicati modi e forme per operare un radicale cambiamento, nel nome della sostenibilità, apprezzando l’unicità della cultura e delle comunità interessate>>.

L’evento, nato per mettere insieme domanda e offerta, offre un’occasione d’incontro e scambio tra buyer nazionali e internazionali (tour operator, agenzie di viaggio, meeting e congress organizer, etc) con le imprese pugliesi. Una sorta di canale di comunicazione diretto per stringere partnership strategiche.

Come più volte ribadito, anche nel corso delle edizioni passate, il target finale è quello di intercettare, per il turismo pugliese, nuovi mercati con grandi potenzialità di sviluppo, senza trascurare il consolidamento di quelli già avviati. In questa edizione, il B2B ospiterà circa 60 buyer italiani e stranieri.

L’offerta di BTM è rivolta non solo a coloro che operano in un settore straordinario come questo, ma anche a quanti sono alla ricerca dell’idea giusta per dare un senso al viaggio.

Tra tante incertezze, figlie dell’ultimo periodo, vi è una certezza assoluta: la pandemia ha modificato il modo di muoversi, di viaggiare, di “uscire dal proprio guscio”. Vi è una maggiore consapevolezza da parte dei turisti, promotori essi stessi di nuovi trend e nuove tendenze da cogliere al volo per essere al passo coi tempi.

BTM è l’occasione giusta per lanciare un nuovo messaggio di apertura e lungimiranza e non poteva avere palcoscenico migliore della “Città dei due mari” e, nello specifico, tre location straordinarie: il Teatro Orfeo, il Circolo Ufficiali e il Circolo Sottufficiali.

<<Tornare a fare eventi in presenza, dopo due anni di stop forzato – spiega Nevio D’Arpa, CEO & Founder BTM Puglia – ci permette oggi di lanciare un messaggio importante sul presente e sul futuro del turismo. Le numerose conferme che abbiamo ricevuto ci dicono che c’è tanta voglia di fare viaggi in Italia: il 2022 sembra essere davvero l’anno della ripresa. Sono tanti  gli operatori impegnati nella programmazione e altrettanti i buyer internazionali che abbiamo coinvolto. Incluse presenze dalla Russia e dall’Ucraina che, vista la situazione, sono al momento congelate. Anche per questo vogliamo approfittare per lanciare un appello: “Fate il turismo, non la guerra”. Speriamo che un evento come BTM contribuisca a diffondere l’idea che viaggiare porta cultura di pace e che non è corretto penalizzare chi fa turismo: la stessa scelta di organizzare l’evento in due circoli militari assume, in questi giorni, un valore più alto perché in tempo di guerra useremo delle strutture militari per unire anziché per dividere>>.

Numerose le aziende che hanno confermato la propria presenza. Tra queste, tanto per citarne alcune, Expedia, Zucchetti, The Fork, Nexi e Scalapay, editori come Hoepli e Lonely Planet, startup come BeSafeRate, InReception e Qualitando.

<< Ma la new entry di quest’anno – aggiunge D’Arpa –  la novità che gratifica anni di sacrifici, impegno e dedizione e che sono sicuro darà maggiore forza alla promozione territoriale,  offrendo una visibilità senza precedenti all’evento, ai suoi protagonisti e al territorio, è la presenza di SKY. In collaborazione con Pugliapromozione, e con il contributo della Regione Puglia, BTM ospiterà il 1° Forum Turismo Privato & Pubblico organizzato da Turismo Italiae, il think tank tematico di Cultura Italiae. La Main Hall, allestita presso il Teatro Orfeo, sarà la cornice perfetta per l’incontro che si terrà il pomeriggio dell’8 aprile. Il forum informativo, incentrato sul tema del rapporto Privato e Pubblico nel Turismo, rappresenterà un momento di confronto e dialogo tra operatori, amministrazioni, destinazioni, imprese, accademici ed esperti. Distribuito su tre panel, l’evento avrà una grande risonanza grazie al collegamento con SKY che ci permetterà di essere in diretta durante le trasmissioni di SKY Tg 24 e su “Live In”. L’appuntamento, aperto a tutti coloro che vorranno partecipare, offrirà nuovi strumenti per rendere più efficace ed efficiente l’impatto del PNRR nel settore turistico>>.

Tra conferme e novità, sono state definite le aree tematiche di questa edizione, con un taglio sempre attuale rivolto alle svariate declinazioni del travel.

BTM Gusto, coordinato anche quest’anno da Michele Bruno, food and wine expert,  proporrà storie oltre il gusto, enfatizzando le emozioni legate al cibo. L’edizione 2022 si concentrerà anche sui racconti dei produttori  e operatori TEG, sui loro prodotti, sulle loro storie e sull’impatto emozionale. Tutto questo , attraverso laboratori, storytelling, show coking, wine, food tasting e tanto altro ancora.

BTM in love torna anche quest’anno, ma con un format più ricco, con tre giornate esperienziali e completamente immersive alla scoperta del territorio e delle tendenze legate al wedding. In programma panel discussion, incontri con professionisti, location esclusive, speaker nazionali e stampa, masterclass, laboratori creativi e un’esclusiva cena di gala. L’organizzazione delle giornate è affidata a due specialiste del settore: Alessandra Campagnola, digital strategist e social media manager per il settore wedding, e Laura d’Ambrosio, esperta di Sales & Marketing e hospitality business, ideatrici del progetto “La Wedding Line”.

Confermata la giornata di BTM Off (Ospitalità Futuro e Formazione) del 7 aprile, a cura della web agency Titanka!, e il format di presentazione BTM tra le righe che porta all’attenzione del pubblico i migliori titoli editoriali sul turismo pubblicati nel corso dell’anno precedente.

E per la prima volta, quest’anno, fa il suo ingresso nella kemresse BTM Insiders, la sezione curata dagli albergatori e rivolta ai loro colleghi. Si tratta di un format dedicato alla formazione e al passaggio di informazioni tra esperti del settore.

Il ricco programma, formativo e di convegni, è stato definito insieme al comitato scientifico composto da Beppe Giaccardi, Rodolfo Baggio, Nicoletta Polliotto, Edoardo Colombo e Martha Friel, che saranno inoltre protagonisti di Btm Lab, workshop di ascolto e di progetto, una giornata di approfondimento utile per mettere in rete le buone pratiche di promozione delle destinazioni e utilizzo dei fondi pubblici, come quelli destinati dal Pnrr.

 

BTM Puglia è organizzata dall’agenzia di eventi 365 Giorni in Puglia srls che da anni propone un modello di turismo basato su professionalità, formazione digitale, innovazione e ospitalità. L’ultima edizione in presenza, quella del febbraio 2020, ha accolto in 3 giorni 16mila visitatori, 175 espositori, 80 buyer internazionali e 155 relatori esperti.

Per saperne di più:

http://www.btmpuglia.it