BTM non si farà. La falce della pandemia non risparmia l’evento sul turismo ideato da Nevio D’Arpa

0
113

<<È duro fallire, ma è ancor peggio non averci provato>>.

Con queste parole, Nevio D’Arpa, CEO & Founder di BTM annuncia l’annullamento dell’evento che, dal 19 al 21 maggio, si sarebbe dovuto svolgere a Taranto.

Una scelta non facile per chi, come lui, ama gettare il cuore oltre l’ostacolo e vincere anche le sfide più grandi. Ma stavolta, in una situazione oltremodo difficile, ogni sforzo profuso, ogni iniziativa studiata a tavolino per creare le condizioni più idonee affinché BTM andasse in porto, si sono scontrati con una realtà di davvero difficile gestione.

<<Ci ho provato con tutte le mie forze – spiega D’Arpa -, ma ora mi devo fermare. Per la sicurezza di tutti, per la situazione ancora difficile, perché la Puglia è ancora in zona rossa, perché la vaccinazione procede a rilento, perché chi di competenza non ha dato indicazioni in merito. Mi devo fermare soprattutto per onestà intellettuale, ma consentitemi di affermare con orgoglio, e allo stesso tempo rabbia, che se oggi mi comunicassero con certezza assoluta che il 19 maggio gli eventi in presenza si potessero svolgere (con tutte le precauzioni del caso), sarebbe tutto pronto! Ebbene sì, nonostante la pandemia e nonostante l’azienda chiusa ormai da 13 mesi, io per un anno ho sognato, sperato, investito, lavorato alla realizzazione dell’edizione 2021>>.

La manifestazione, per permetterne lo svolgimento in sicurezza, aveva già subito due slittamenti: da febbraio a marzo e poi da marzo a maggio. Ma ad oggi, ad un mese dalla data prevista, i numeri della pandemia, ma soprattutto il persistere della Puglia in zona rossa, non consentono più di essere ottimisti sui tempi di riapertura di eventi e fiere dal vivo nel primo semestre dell’anno.

Per questo, la settima edizione di BTM Puglia viene rinviata al 2022.

Nevio D’Arpa – CEO & Founder BTM

<<Abbiamo sperato fino all’ultimo in uno spiraglio legislativo per poter organizzare un evento in presenza in sicurezza e abbiamo lavorato sodo per creare le condizioni ideali allo svolgimento – commenta l’ideatore di BTM Nevio D’Arpa -.  Per garantire il distanziamento, avevamo dislocato l’evento in tre location diverse, ci siamo prodigati per rispettare i protocolli esistenti e abbiamo ipotizzato dei piani per implementare misure aggiuntive, inclusa l’ipotesi del tampone pre-evento a tutti i partecipanti. La risposta delle aziende e dei buyer è stata eccezionale, confermando la partecipazione anche dopo i rinvii. Purtroppo, l’incertezza sulle riaperture e la mancanza di indicazioni su quando e in che modalità permettere eventi in presenza, ci costringono a fare un passo indietro. Spiace constatare che negli stessi giorni, in Spagna, una fiera molto più grande come “Fitur Madrid” verrà usata dal governo come test per verificare la sicurezza degli eventi e riaprire il business del turismo congressuale, mentre da noi non si è trovato neanche un modo per estendere ai meeting aziendali il tampone pre-evento, attivato già da un anno sulle navi da crociera>>.

E poi i ringraziamenti. Una sfilza di nomi che fanno comprendere quanto grande sia la “famiglia” di BTM.

<<Ringrazio chi, come me, ha creduto nella possibilità di svolgere l’evento in presenza e, se pur con grande difficoltà, non si è risparmiata affinché nulla fosse lasciato al caso e che, se ci fosse stato un minimo spiraglio, avrebbe fatto trovare ogni tassello al proprio posto. A iniziare dai miei meravigliosi collaboratori Mary, Mariella, Valeria, Michele, Alessia, Vito, Roberto. Ringrazio Pierfrancesco e Fabio, che hanno selezionato i buyer pronti a scendere in Puglia. Michele, Antonio e tutto lo staff di BTMGusto. I componenti del Comitato Scientifico: Edoardo, Beppe, Nicoletta, Rodolfo e Luca che hanno lavorato su un programma eccezionale e tutti i relatori che hanno dato la disponibilità e confermato la presenza. Ringrazio Enrico, Marco, Tiziana e tutto lo staff di Titanka per BTMOFF (andato sold out con le registrazioni). Luca Caputo e Gianluca Monaco per Social Media Tourism, accolto con grande interesse e partecipazione dal pubblico. Viola e i suoi collaboratori per BTMinlove. Flavia e “Me vabbè” per il progetto di comunicazione, il web e il nuovo Blog. Domenico per l’ufficio stampa. Un ringraziamento speciale a tutte le aziende pubbliche e private che, fino ad oggi, hanno creduto insieme a noi nella realizzazione dell’evento in presenza, acquistando gli spazi espositivi, i B2B e sponsorizzato BTM, i visitatori che si sono registrati per partecipare in centinaia, nonostante l’incertezza, tutte le persone che ci hanno sostenuto. Ringrazio i miei fornitori che, nonostante le difficoltà sono restati al nostro fianco, dandoci fiducia e sostenendoci. Ringrazio anche chi non ci ha creduto, chi si è tirato indietro, chi ci ha speculato, chi ha “tradito”…forse sono stati più furbi o lungimiranti, ma anche questa è esperienza, vi auguro comunque tanta fortuna. Ringrazio i Circoli Ufficiali e Sottufficiali della Marina Militare e il Teatro Orfeo per la disponibilità delle location, tutte le aziende che hanno stipulato una convenzione con noi, per accogliere al meglio gli ospiti. Per ultimo, ma non per importanza, un grazie di cuore all’amministrazione Melucci e all’assessore al turismo Fabrizio Manzulli che hanno creduto in noi e voluto fortemente che BTM si svolgesse a Taranto, una città meravigliosa che mi ha accolto come un figlio, coccolato, sostenuto e incoraggiato come mai era accaduto. Oggi, alla luce di quello che è successo, l’unica certezza è questa: qualora ci fosse la possibilità di riprendere gli eventi in presenza, e ne avrò la forza, ripartirò da Taranto. Confidiamo di far scoprire questa regione a buyer esteri e giornalisti il prossimo anno quando, si spera, la pandemia sarà solo un ricordo grazie al completamento delle campagne vaccinali. Questo è il mio impegno>>.

Il tema scelto per quest’anno era “New Vision”, per accendere il dibattito su un turismo futuro che parta dalla sostenibilità. Lo stesso tema sarà al centro dell’edizione 2022.