Alcuni appuntamenti per la Giornata internazionale della donna

1
218

In occasione della Giornata internazionale della in provincia di Lecce sono state organizzate diverse manifestazioni. Eccone alcune:
Matino
Sabato 7 marzo alle 20, presso palazzo Marchesale a Matino, si svolgerà il Gran Galà Lirico “Donne all’Opera” per Chibumagwa, organizzato dall’associazione “Msamaria Mwema – Il buon Samaritano di Casarano – Matino”, con la direzione artistica del soprano Rosa Ricciotti e il patrocinio della Provincia di Lecce e di numerosi altri enti ed associazioni.
La serata sarà un viaggio dall’opera alla canzone classica attraverso la voce straordinaria della matinese Antonella Colaianni, che canterà per la prima volta nella sua cittadina d’origine. L’artista, conosciuta ed apprezzata nei teatri italiani ed esteri, si esibirà con il baritono Giovanni Guarino e il soprano Angela Cataluddi, con l’accompagnamento musicale al pianoforte del maestro Gianni Gambardella.
Obiettivo dell’iniziativa è raccogliere fondi per sostenere il progetto “Casarano – Matino for Africa”, giunto alla sesta edizione, promosso da un’altra cittadina di Matino, Suor Carmina Marsano che vive e opera ormai da tempo nel villaggio di Chibumagwa, in Tanzania. Proprio grazie alla solidarietà dei volontari e al sostegno ricevuto in questi anni, è stato possibile realizzare nel villaggio africano una casa laboratorio.
Lecce
Il 6 e 7 marzo a Lecce, presso la dimora storica di “Torre del Parco” ci sarà il primo “International Women Entrepreneurs Forum. Le imprese del cambiamento: la parola alle donne”.
Attiva già la pagina web dell’International Women Entrepreneurs Forum ed il servizio di registrazioneall’indirizzo www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/iweforum.
Il Forum, organizzato dall’Assessore allo Sviluppo Economico Regione Puglia, in collaborazione con la Fondazione Marisa Bellisario, si pone come dinamico laboratorio di idee delle donne imprenditrici, con lo scopo di approfondire e valorizzare il contributo creativo e costruttivo delle risorse femminili alle nuove traiettorie di sviluppo regionale.
La formula scelta per la realizzazione del Forum è quella dei tavoli di discussione su alcuni temi specifici individuati tenendo conto delle difficoltà del mondo delle imprese, problemi che si acuiscono quando le imprese sono al femminile.
Le tematiche spazieranno dal problema della governance, alle difficoltà di accesso al credito, dalla semplificazione normativa allo start up innovazione e ricerca, alla sicurezza e legalità.
Galatina
Appuntamento al A100Gallery (piazza Alighieri 100) celebra la giornata della donna presentando, sabato 7 alle ore 18, il libro di Trotula de’ Ruggiero, L’armonia delle donne.
Presenteranno Sandra Antonica, medico e già sindaco di Galatina; Marcello Costantini, scrittore e primario di cardiologia, e il curatore ed editore del libro Piero Manni. Introduce Nunzia Perrone, direttrice della galleria.
Il libro: Trotula era una medichessa della scuola medica salernitana, vissuta nell’XI secolo, che decise di dedicare la propria attività professionale alle donne, le quali, sosteneva Trotula, per pudore non si facevano vedere dai medici maschi, che dovevano dunque curarle senza poterle visitare.
Trotula scrisse un trattato di ginecologia che ebbe per diversi secoli una diffusione ed un successo enormi, al punto che, non potendo gli studiosi accettare una tale autorità di una donna, la trasformarono in Trotus, un medico maschio…
Trepuzzi
La Commissione Cittadina per le Pari Opportunità (CCPO) di Trepuzzi
presenta “Brigantesse a Trepuzzi. Le donne nel brigantaggio post unitario”
Domenica 8 marzo ore 19, presso l’aula consiliare di Trepuzzi.
Coordina: Anna Maria Capodieci (Presidente CCPO); intervengono Valentina Silvestri (Associazione “Amuseda”); Enzo Grassi (Autore del fumetto). Incursioni musicali a cura di Chiara Papa.
L’incontro è realizzato con il patrocinio del Comune di Trepuzzi, della Provincia di Lecce, della Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia e
in collaborazione con le Associazioni “Amuseda” e “Tommaso Caretto”.
Calimera
Il Museo di Storia naturale del Salento propone una giornata all’insegna della natura, dalle 10.30 alle 16.30.
In particolare, sarà possibile visitare la mostra fotografica di Sandro Panzera “Volti d’Africa”, ammirare lo “spettacolo” della reintroduzione in natura di fauna selvatica (ore 12.30) e partecipare a numerose attività, come “Le bevande del benessere”, l’osservazione del sole, la visita al Parco Faunistico, dove ammirare gli animali selvatici divenuti ospiti permanenti, al Vivarium, che racchiude terrari ed acquari con ricostruzioni ambientali con rettili, anfibi e invertebrati e al Museo, con le sezioni Astronomia, Mineralogia, Paleontologia, Entomologia, Malacologia e Tassidermia. Sono previsti anche laboratori didattici per bambini.
Il museo, è sede dell’Osservatorio faunistico della Provincia di Lecce (con tre centri per la cura della fauna selvatica, esotica e tartarughe marine) e si trova a Calimera, strada provinciale per Borgagne, km 1.
Maggiori dettagli su www.museocalimera.it.
Racale
“Donne in agorà” è il titolo del programma rivolto alle donne e a tutti i cittadini che si terrà con appuntamento settimanale nel mese di marzo a Racale, presso il Centro Polifunzionale “Agorafollia”, in via Piave.
L’obiettivo è quello di sensibilizzare la cittadinanza su procreazione medicalmente assistita; prevenzione e diagnosi del tumore al seno; manovre di disostruzione pediatriche e buone pratiche di prevenzione primaria concernenti la salute e l’ambiente.
Il progetto è stato organizzato dalla Consulta Giovanile del Comune di Racale, l’Associazione A.P.E. “Gabriele Toma” – Delegazione territoriale LILT, la Commissione Pari Opportunità del Comune di Racale, l’Associazione Misericordie Racale ed è patrocinato dalla Città di Racale.
Il progetto sarà presentato domenica 8 marzo p.v. , ore 17.30, con la visione del film “Persepolis”, a cui seguirà una cena autogestita, durante la quale ci sarà una raccolta fondi (libera) a favore del Centro Antiviolenza “Il Melograno” di Parabita (Le), con selezione musicale a cura di Dan Mela.
Sarà possibile dare il proprio contributo al Centro Antiviolenza durante tutti gli eventi in programma nel mese di marzo.
Inoltre il 6, 7, 8 marzo presso il Centro polifunzionale “Agorafollia” sarà allestito un banchetto AISM, dove sarà possibile acquistare una Gardenia per finanziare la ricerca scientifica per un mondo libero dalla Sclerosi Multipla.
Cavallino
Serata a teatro con lo spettacolo “Se tu avessi parlato ….Emilia”, scritto e diretto da Marinella Anaclerio, prodotto dalla compagnia Aletheia Teatro e interpretato da Carla Guido, accompagnata dalle musiche composte, arrangiate ed eseguite da Christian Pizzuto.
Una donna in punta di piedi avanza, è Emilia, moglie di Iago che, sopravvissuta alla strage, viene dal passato a raccontarci com’è veramente andata. Il passato la tormenta e parlare lenisce il rimpianto per ciò che non ha fatto quando poteva. Insieme a lei scopriamo dettagli della storia che quasi sempre sfuggono, come in tanti fatti di cronaca. Sì Otello ha ucciso, ma quanto Emilia stessa avrebbe potuto fare perché la tragedia non si consumasse..? Un lavoro dedicato allo scottante tema della violenza sulle donne che prova a guardare gli eventi da un punto di vista femminile non solo di vittima ma anche di complice più o meno consapevole.
Lo spettacolo si terrà domenica 8 marzo (ore 20.30 – ingresso 18 e 15 euro – info e prevendite 0832611208 – 3316393549) e rientra nella stagione del Teatro “Il Ducale” di Cavallino, promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui