A Novoli va in scena “Caravaggio – Di chiaro e di oscuro” di Francesco Niccolini con Luigi D’Elia

0
72

Il Teatro Comunale di Novoli ospiterà lo spettacolo Caravaggio – Di chiaro e di oscuro di Francesco Niccolini con Luigi D’Elia per la regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi sabato 17 febbraio alle 20:45.

Lo spettacolo rientra nella stagione di teatro e danza Per un teatro umano, del progetto Teatri del nord Salento.

Quanti dettagli servono per raccontare la storia di Michelangelo Merisi da Caravaggio?  C’è la peste da bambino, che gli porta via padre e nonno. La fame e la povertà da giovane pittore apprendista, il successo fulmineo e scapestrato, i litigi, le risse. Poi le tele, i soggetti, le fonti bibliche, apostoli santi madonne, amori poco sacri e molto profani. Opere dimenticate fino al Novecento, spesso rimosse, rifiutate dai committenti: troppo violente, scandalose, irriverenti, senza paradiso né speranza. Francesco Niccolini e Luigi D’Elia con la regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi provano ad attraversare l’epoca d’oro della cultura italiana ed europea, quel primo Seicento che ha visto sbocciare i capolavori e le rivoluzioni più grandi del pensiero, dell’arte e della scienza occidentale.

Dopo lo spettacolo l’attore Luigi d’Elia dialogherà con Luigi De Luca, direttore dei Poli biblio-museali della Regione Puglia. La stagione teatrale Per un teatro umano è organizzata nell’ambito dei Teatri del Nord Salento, promosso da Factory Compagnia Transadriatica in collaborazione con Blablabla, con il sostegno di Regione Puglia, i Comuni di Trepuzzi, Campi Salentina, Guagnano, Leverano, Novoli.